Indice articoli

PARTE TERZA

Visite e Viaggi d'istruzione

 Art. 83- Le uscite culturali ed i viaggi d'istruzione devono essere inseriti nel quadro della programmazione didattica ed organizzativa annuale a cura dei Consigli di Classe e del Collegio dei docenti. In nessun caso potranno essere poste a carico del bilancio della scuola spese per finanziare i viaggi d’istruzione degli studenti. Ai viaggi d'istruzione potranno partecipare soltanto le classi terminali (terze e quinte) e, a discrezione del consiglio di classe, anche le classi quarte. 

  Art. 84- I viaggi d'Istruzione possono essere effettuati:

 a)  se viene garantita la partecipazione di non meno dei tre quarti degli alunni della classe;

 b) se ad accompagnare la classe è disponibile un docente della classe stessa per ciascun gruppo di quindici studenti e sia acquisita la disponibilità di un docente accompagnatore di riserva;

 c) se, in presenza di alunni diversamente abili, viene acquisita anche la disponibilità dell’insegnante di sostegno in qualità di accompagnatore;

 d)  se il programma del viaggio - da presentare in forma scritta preventivamente in Presidenza con l’indicazione della mèta, del periodo di effettuazione, dei nominativi dei docenti accompagnatori effettivi e supplenti, del numero degli alunni partecipanti e della relazione sugli obiettivi culturali, didattici e formativi che si intendono conseguire, unitamente all’impegno scritto dell’esercente la potestà parentale in caso di alunni minori e ai bollettini di versamento di una quota pari almeno al 50% del costo presumibile,  al fine di consentire l’attivazione delle procedure da parte del Dirigente scolastico - è coerente con le finalità culturali e professionali dell’indirizzo di studi, risponde a precise esigenze riconducibili allo svolgimento del programma curricolare e/o a progetti effettuati dalla singola classe e sia stato acquisito nella programmazione didattica iniziale dal Consiglio di classe. 

Casi diversi e particolari possono essere esaminati e risolti dal Dirigente Scolastico.

   Art. 85- Le uscite didattiche e culturali di un giorno sono consentite se utili dal punto di vista formativo generale e per l'arricchimento della preparazione di una disciplina in particolare. L'insegnante che promuove un'uscita culturale deve comunicare in tempo utile ai colleghi il giorno stabilito, dopo aver ottenuto l'autorizzazione dal Dirigente Scolastico, ed essersene assunto il compito organizzativo.

 Art. 86 - Gli alunni che hanno riportato più note disciplinari e/o un voto inferiore al sette in condotta non possono partecipare ai viaggi d'istruzione.

Art. 87 – La disdetta della partecipazione effettuata dopo la prenotazione del viaggio comporta una penale del 30% del costo previsto o della maggiore cifra che venga richiesta dall’Agenzia di Viaggi per la riformulazione del costo complessivo del viaggio medesimo.

Allegati:
Scarica questo file (Regolamento di Istituto 2017.pdf)Download[Regolamento diIstituto]443 kB
Vai all'inizio della pagina