Menu

CONTRA COSTA COLLEGE
Il Prof. Felice Santodonato a San Francisco per rappresentare la cucina italiana al Contra Costa College

Una ventata di Ciociaria in California

Da qualche anno la cucina Ciociara si sta facendo largo tra le cucine regionali italiane: materie prime di grande qualità, prodotti artigianali di pregio, ricette antiche e giovani chef, tradizioni dal sapore autentico e innovazioni pop, fusion. L’evoluzione positiva, che coinvolge un intero territorio dal glorioso passato agricolo, non tradisce mai il suo fondamento: la semplice genuinità.

Portavoce di questo rinnovamento, tra gli altri, lo chef Felice Santodonato che la prossima settimana volerà negli Stati Uniti, dove sarà ospite del Contra Costa College Culinary di San Francisco, in qualità di docente per un corso di alta formazione.

Nomade di spirito, vagabondo per passione, Ceccanese di nascita ma cittadino del mondo, Felice Santodonato attualmente è docente di cucina presso gli Istituti Alberghieri di Tivoli e Roma Tor Carbone, oltre ovviamente la collaborazione con diversi college Americani  che ogni anno si recano presso                l’Aq International di Anzio per acquisire know how di cucina italiana, e ancora i diversi progetti tutt’ora aperti con Abasciata Indiana e Uzbeka

Lo chef Ciociaro  ha perlustrato in lungo e in largo la Ciociaria gastronomica, alla ricerca dei suoi tesori.    “La cucina è soprattutto curiosità e sogno” spiega Felice: è questo il primo insegnamento ai suoi alunni. E la Ciociaria è talmente ricca di “spunti” culinari da affascinare qualsiasi cuciniere.   Per questo nella valigia porta con sé alcune tra le materie prime “uniche” e “inimitabili” della sua terra: il pluripremiato Olio E.V.O. di Americo  Quattrociocchi (Alatri), il Peperone di Pontecorvo D.O.P. dell’Azienda Rocca e una selezione di Gran Cacio di Morolo della famiglia Scarchilli, Casari dal 1933.

 “Sono molto contento di questo invito perché avrò la possibilità di raccontare a giovani e promettenti chef americani non soltanto la cucina italiana, ma anche quella Ciociara, forse meno conosciuta ma in grado di riservare grandi soddisfazioni a tutti i… sensi. Un grazie va soprattutto ai miei colleghi ed a tutte quelle persone  che ogni giorno - con il proprio  lavoro e la propria dedizione  - la rendono unica.”

Felice Santodonato

 

Inizio