È l'organo fondamentale per la vita didattica della scuola.
  • Si insedia all'inizio dell'anno scolastico e si riunisce in orari non coincidenti con le lezioni, su convocazione del Dirigente Scolastico o su richiesta di almeno un terzo dei suoi componenti, in media cinque volte in un anno scolastico.
  • E' presieduto dal Dirigente Scolastico, che si incarica anche di dare esecuzione alle delibere del Collegio.
  • Definisce annualmente la programmazione didattico-educativa attraverso l'elaborazione e la deliberazione del Piano dell'Offerta
    Formativa (POF).
  • Promuove, nell'ambito delle proprie competenze, iniziative di sperimentazione e iniziative di aggiornamento dei docenti (in coerenza con gli obiettivi e la programmazione del piano dell'offerta formativa e tenendo conto sia delle scelte individuali che delle direttive ministeriali in merito alla formazione).
  • Programma ed attua le iniziative per il sostegno degli alunni portatori di handicap.
  • Attua su proposta dei consigli di classe gli interventi di sostegno e di recupero per gli studenti.

Formula proposte:

  • per la formazione e la composizione delle classi e per l'assegnazione ad esse dei docenti
  • per la strutturazione dell'orario e per lo svolgimento delle altre attività scolastiche

 

Vai all'inizio della pagina